Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

La Uilm si conferma il primo sindacato allo stabilimento Hitachi di Reggio Calabria

La Uilm vince le elezioni per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali unitarie presso lo stabilimento Hitachi di Reggio Calabria. Gabriele Labate, con 63 preferenze, è stato il candidato più votato fra gli operai dello stabilimento di Torre Lupo. I rappresentanti della Uilm sono riusciti a catalizzare il 29% dei consensi, sommando i risultati raccolti nel collegio diretta espressione degli operai ed in quello degli impiegati. Se, invece, si leggono i dati relativi al voto legato alle maestranze del sito industriale di Reggio Calabria, la Uilm supera la soglia del 31% delle preferenze. Solo il sistema elettorale ed il calcolo degli scarti, poi, ha costretto Antonio Laurendi, capace di raccogliere 38 preferenze, a rimanere fuori dalla terna di rappresentanti sindacali risultati eletti.

“Esprimiamo – ha detto Antonio Laurendi, segretario regionale della Uilm Calabria, la massima soddisfazione per il risultato delle elezioni per le rappresentanze sindacali presso lo stabilimento Hitachi di Reggio Calabria”. “Nel corso degli anni – ha detto ancora Laurendi – abbiamo sempre confermato il primato della Uilm fra i lavoratori del sito produttivo di Torre Lupo. Un primato che, anche nel 2016, è stato ribadito dalle elezioni dell’otto luglio scorso. Il dato elettorale ci dice che gli operai preferiscono la Uilm. Anche quest’anno con Gabriele Labate la Uilm è il primo sindacato nello stabilimento reggino”.

“Quello che si è registrato è un risultato importante e determinante – ha concluso Antonio Laurendi – in un momento in cui l’azienda sta cambiando pelle. L’armonizzazione con Hitachi procede a ritmi sostenuti e la Uilm sarà protagonista di questo cambiamento. Le dichiarazioni dell’amministratore delegato dell’azienda Maurizio Manfellotto, che ha confermato l’intenzione di produrre i nuovi treni regionali negli stabilimenti meridionali di Hitachi, ci confortano e ci fanno ben sperare per il futuro produttivo del più importante sito industriale della Calabria”.

Mondo Uil

La UIL calabria cresce ogni giorno di più. E’ aumentato, infatti, il numero degli iscritti, sia lavoratori attivi che pensionati. La nostra presenza - tra sedi confederali e di categoria, patronato Ital, Caf e Centri Servizi - è oramai capillare nel territorio. Un risultato ottenuto grazie all’impegno dei nostri Quadri e Dirigenti ma soprattutto per la scelta di mantenere sempre l’autonomia del sindacato dagli schieramenti politici. L’unico obiettivo della UIL è quello di garantire e tutelare tutti i cittadini, nei posti di lavoro e fuori da essi, attraverso gli strumenti dell’azione sindacale: vertenze, accordi, tutela dei diritti e servizi.Questo facciamo. Speriamo che con l’apporto di nuovi iscritti si possa farlo ancora meglio.

Notiziario

Uil Nazionale

Tesseramento 2017