Piccole e medie imprese, ecco il bando Por della Regione Calabria


"L'iniziativa di diffusione delle notizie - si legge in una nota del sindacato - è conforme a quanto da noi richiesto al Tavolo del partenariato sul POR attraverso il nostro rappresentante Vincenzo Crupi. Nello specifico, come UIL, abbiamo proposto di utilizzare il sistema dei bandi sintetici per consentire una comunicazione snella e immediata, capace di riportare gli elementi essenziali del bando e renderlo più intellegibile (destinatari, risorse, condizioni di accesso, cosa finanzia) alla vasta platea dei potenziali beneficiari. Accanto a ciò, come Uil abbiamo proposto di condividere con tutti i componenti del Partenariato le iniziative e i bandi in modo che ognuno di essi possa poi essere girato ai vari associati per facilitare la massima diffusione delle notizie. A tal proposito Vi segnaliamo che un recente studio della BCC di Mediocrati ha evidenziato che il POR 2007/2013 ha registrato un numero complessivo di soggetti coinvolti nelle iniziative di finanziamento estremamente basso e ciò ha rappresentato uno dei motivi di fallimento della strategia comunitaria in Calabria. Riteniamo, infine, che la trasparenza e la diffusione delle notizie e delle opportunità sia condizione imprescindibile per combattere la corruzione e il malaffare che spesso si è annidato in questo tipo di interventi".
"E’ opportuno sottolineare - si legge ancora - che quanto detto prima, che rappresenta il contenuto delle nostre proposte al Tavolo sul POR, ha trovato accoglimento e condivisione del Presidente Oliverio, così come l’idea nostra di inserire in ogni bando una specifica previsione (c.d. "clausola sociale") che faciliti la creazione di lavoro strutturale e di qualità (cfr la nostra proposta di inserire la possibilità di utilizzare i laureati/laureandi delle nostre università nei bandi afferenti l'Agenda Digitale e più in generale la utilizzazione e diffusione di alta tecnologia)".
"Infine, Vi segnaliamo che nel prossimo Comitato di Sorveglianza, in previsione a metà Dicembre, sarà ufficializzata la creazione dell'Ufficio di Partenariato che la UIL e le altre confederazioni hanno fortemente voluto come strumento di reale confronto, controllo e proposta".

Mondo Uil

La UIL calabria cresce ogni giorno di più. E’ aumentato, infatti, il numero degli iscritti, sia lavoratori attivi che pensionati. La nostra presenza - tra sedi confederali e di categoria, patronato Ital, Caf e Centri Servizi - è oramai capillare nel territorio. Un risultato ottenuto grazie all’impegno dei nostri Quadri e Dirigenti ma soprattutto per la scelta di mantenere sempre l’autonomia del sindacato dagli schieramenti politici. L’unico obiettivo della UIL è quello di garantire e tutelare tutti i cittadini, nei posti di lavoro e fuori da essi, attraverso gli strumenti dell’azione sindacale: vertenze, accordi, tutela dei diritti e servizi.Questo facciamo. Speriamo che con l’apporto di nuovi iscritti si possa farlo ancora meglio.

Notiziario

Uil Nazionale

Tutte le novita' dal sito dell'Unione Italiana del Lavoro
Tesseramento 2017