Cerca nel sito

ULTIME NEWS

Agricoltura. Sindacati confederali uniti: "Istituire in Calabria la cabina di regia regionale per la rete del lavoro di qualità"

Le Segreterie Confederali di CGIL, CISL e UIL CALABRIA sosterranno lo sciopero generale del comparto agricolo organizzato dalle Federazioni di categoria FAI CISL, FLAI CGIL e UILA UIL, nella giornata di venerdì 15 giugno, che in Calabria si svolgerà nel territorio di Vibo Valentia, con il concentramento previsto, dalle ore 10.00, dinanzi alla sede della Prefettura.

leggi ancora

Agricoltura, la Uil Calabria scende in piazza per rivendicare migliori condizioni per i braccianti e il rinnovo del contatto

La Uil Calabrese partecipa alla giornata di mobilitazione proclamata per venerdì 15 giugno, a Vibo Valentia, dalle sigle sindacali FAI CISL Calabria - FLAI CGIL Calabria - UILA Calabria a sostegno del rinnovo del contratto di lavoro in agricoltura e dell’ applicazione sul territorio della legge 199/2017 sul contrasto al caporalato nel settore agricolo.

leggi ancora

Primo maggio 2018. Da Carfizzi un messaggio chiaro alla Regione: "Stop a campagna elettorale. Si pensi ai fatti"

Ho letto e riletto l’intervento fuori programma del governatore Oliverio alla Montagnella di Carfizzi, in occasione della festa del Primo maggio. Mi sono impegnato a farlo perché volevo saziare la mia stupita curiosità. L’ho fatto perché avevo intenzione di capire se quelle parole fossero state proferite proprio dal presidente della giunta regionale o da uno dei tanti sindacalisti o dei tantissimi lavoratori presenti a Carfizzi. Quelle parole dette dal presidente Oliverio, infatti, mi sono parse da subito paradossali.

leggi ancora

Appalti in calo. La Calabria è sempre più lontana dall'Italia che cresce. Regione riapra confronto su nostra piattaforma

La Calabria è sempre più lontana dall’Italia che cresce. Statistica dopo statistica il divario si amplifica anziché ridursi. Se l’occupazione non riparte, è fermo al palo anche il mercato delle opere pubbliche. Una contraddizione negativa ancor più evidente se solo si pensa che questa regione sia destinataria di importanti provvedimenti normativi sia comunitari che nazionali.

leggi ancora

Sul porto di Gioia Tauro nubi fosche di una crisi senza fine. La politica trovi i rimedi per rilancio immediato del sito

Sul porto di Gioia Tauro si stanno addensando le nubi fosche di una crisi senza via d’uscita. Quello che sta venendo fuori in questi ultimi giorni, attraverso l’opera attenta dei media locali, sulle sorti di quello che dovrebbe essere un hub determinante nelle strategie di crescita economica del sistema Paese, ci preoccupa e ci rattrista. Riteniamo indispensabile che, con estrema urgenza, si riapra il tavolo ministeriale di confronto e si ritorni a ragionare con determinazione e sanità di una delle poche infrastrutture calabresi in grado di produrre reddito.

leggi ancora

Precari, in Prefettura tracciato un nuovo percorso per superare il caos dei contratti e stimolare la Regione

Dopo il confronto di oggi sulla problematica rappresentata dagli Lsu/Lpu, che si è svolto presso la Prefettura di Catanzaro, ci sentiamo di affermare che non ci voleva poi tanta fatica per arrivare al risultato odierno. Questo è quello che, in premessa, vogliamo evidenziare come Uil Calabria rispetto al tavolo, convocato da sua Eccellenza il Prefetto di Catanzaro Maria Luisa Latella, finalizzato a ricercare le risposte più adatte ad una delle vertenze storiche aperte sul territorio calabrese.

leggi ancora

Sanità al collasso. La Calabria affidi la soluzione dei problemi nelle mani del Presidente della Repubblica Mattarella

La sanità calabrese è un malato terminale. I dati venuti fuori dal tavolo Adduce, tanto oggettivi quanto eloquenti, lo confermano finendo per avvalorare le nostre affermazioni sul fallimento delle politiche gestionali e sul mancato recupero delle istanze provenienti dal territorio da parte del sistema regionale. Il gap rispetto alle regioni più avanzate e virtuose si è accentuato. Il mondo famelico che ha ruotato attorno alla sanità, che è stato condannato in questi anni, continua a fare bivacco anche davanti alla presenza dell’attuale compagine governativa regionale.

leggi ancora

#calabriacambiapasso. Il Programma operativo regionale non ha dispiegato gli effetti sperati e la Calabria non cresce

Il Programma operativo regionale della Calabria sta marcando il passo. Quello che doveva essere lo strumento fondamentale per cambiare il volto di questa regione, purtroppo, ancora oggi non ha dispiegato gli effetti sperati. Della dotazione economica del Por solo il 54%, poco più di un miliardo di euro stando ai dati offerti dalla Regione Calabria, sarebbe stato avviato per l’attivazione delle procedure, completando così una fase obbligatoria della procedura che, però, dista diversi anni dalla realizzazione e dal completamento dei progetti finanziati.

leggi ancora